La Caffetteria di Palazzo Reale

Evi Polliotto presenta un’inedita versione del Macaron…salato!
aprile 16, 2018
Piccolo viaggio nella pasticceria salata di Gerla 1927
maggio 18, 2018
Show all

La Caffetteria di Palazzo Reale

Per coloro che trascorreranno il ponte del 1 Maggio a Torino, una visita a Palazzo Reale con i suoi musei e i suoi giardini è un’opzione tra le più affascinanti che la città può offrire. La dimora storica della famiglia sabauda che da qui diresse le sorti di Torino per oltre 3 secoli, nominata Patrimonio dell’UNESCO dal 1997 è pronta ad accogliervi nei suoi meravigliosi saloni. Un susseguirsi di lusso, oro e pietre preziose si fondono in saloni e camere da letto dallo stile barocco d’impareggiabile bellezza. L’arredamento riflette i gusti barocchi delle famiglie che dominavano l’europa in quel periodo; mentre la grandezza del palazzo danno una indicazione della ricchezza di questi oligarchi medievali.

E dopo la visita a Palazzo e, se il tempo lo consente, ai meravigliosi giardini recentemente restituiti alla città, una sosta nella Caffetteria Reale di Gerla 1927 è quasi d’obbligo. Conoscete la sua storia? Inaugurata nel 2007 in seguito ad accurati restauri, la Caffetteria di Palazzo Reale occupa l’area dell’antico “Servizio di Frutteria”, un gruppo di locali che compare sin dal Settecento nelle fonti storiche quale luogo deputato alla conservazione di porcellane pregiate. Sottoposta ad attenti lavori di restauro dopo un periodo di non utilizzo, nel 2015 la Caffetteria del Polo Reale di Torino riapre al pubblico con la nuova gestione Gerla 1927, per offrire ai visitatori un momento di ristoro in una cornice unica, adorna di oggetti preziosi facenti parte delle collezioni sabaude.