Locale storico del quartiere Crocetta di Torino, La Croisette nasce nei primi anni ’20 come macelleria gastronomica, comprendendo anche i locali che attualmente ospitano il famoso punto vendita Maison Papier. Circa un decennio dopo, negli anni ’30, va incontro ad una serie di trasformazioni che le conferiscono l’aspetto attuale e danno origine a due negozi, uno dei quali diventa bar con il nome di Caffè Felice. Da quel momento in poi La Croisette si è sempre distinta come un elegante centro di innovazione alla torinese, grazie al passaggio negli anni ’60 dell’ex barista e tramezzinista di Mulassano che vi portò il Tramezzino e grazie alla storica gestione Mele, il quale – si dice – fosse solito alzare la musica una volta raggiunto un certo incasso. In seguito vi fu la gestione della famiglia Gonnella e dopo ancora quella della famiglia Scudiero, durante la quale si racconta che Scudiero senior spennellasse i croissant fumando il suo inseparabile sigaro. La gestione successiva fu affidata a Maurizio Fattori, che rese famosa la Croisette per l’Aperitivo finché, nel 2016, il locale passa a Roberto Munnia, patron dello storico gruppo torinese Gerla 1927, da sempre alfiere della qualità alla piemontese in tutta Italia.